Ricetta di insalata 5 minuti suscettibile di varianti per gente vegana e non con il frigo vuoto e problemi di organizzazione. Valida alternativa a spuntini improvvisati e molto poco sani.

Regola numero 1 per le ricette vegane 5 minuti: essere organizzati

Se si manca completamente di organizzazione vale allora la

Regola numero 2: appena avete un minuto buono mettete in ammollo legumi a caso, mettete su una pentola e cuocete quello che trovate e che richiede una cottura piuttosto lunga: patate, cereali integrali o legumi (se nel minuto buono del giorno precedente vi siete ricordati di metterli in ammollo). Quello che avete in dispensa, appena ve ne ricordate, a qualsiasi ora. È sempre un buon modo per non ritrovarsi a sgranocchiare asparagi surgelati a orari improbabili. Rifornirsi di legumi in scatola può essere un’alternativa, che io personalmente preferisco evitare. Se prendete l’abitudine di fare questo, anche la mattina prima di uscire di casa o quando al cibo proprio non state pensando, vi troverete molto bene anche in situazioni in cui il frigo sembra una landa desolata.

Preambolo per dire che l’insalata 5 minuti si può definire tale perché le patate le avevo messe a cuocere il giorno precedente (le patate fredde sono perfette da fare in insalata perché più compatte e quindi molto più versatili).

INGREDIENTI 

Patate a pasta gialla precedentemente bollite
Cipolle novelle (in generale cipolle bianche ma vanno bene anche le rosse)
Spinaci freschi 
Mix di semi (sesamo, papavero, girasole)

Ovviamente va bene qualsiasi tipo di semi, e, ancor più in generale le patate che avete, le verdure a foglia verde che avete e i semi che avete, perché mi rendo conto che non vi fionderete al mercato per comprare patate a pasta gialla, cipolle bianche novelle, spinaci in foglia e mix di semi per prepararvi un’insalata come da copione. Dopotutto si tratta di una ricetta 5 minuti per persone disorganizzate).

PROCEDIMENTO

Inutile dirvi che le patatate vanno pelate e tagliate a rondelle, le cipolle vanno tagliate a fettine sottili, gli spinaci idem, a listarelle e la confezione di semi va aperta prima dell’uso. Condire tutto con olio extravergine di oliva, sale e limone.

Buon pranzo.

 

 

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>