Si stima che siano più di 200,000 i bambini che ogni anno vengono impiegati nelle piantagioni di cacao. Abbiamo scritto ai produttori delle creme da spalmare che ci avete segnalato per chiedere rassicurazioni in merito. Ecco cosa ci hanno risposto.

Più del 70% del cacao consumato in occidente proviene dai paesi dell’Africa Occidentale (Costa d’Avorio in primis, ma anche Mali, Benin, Togo, Ghana, Nigeria, Camerun, Burkina Faso) e si stima che siano più di 200,000 i bambini che ogni anno vengono impiegati nelle piantagioni di cacao.

Abbiamo scritto ai produttori delle creme da spalmare a base di cacao che ci sono state segnalate per chiedere rassicurazioni in merito alla provenienza del cacao. Più nello specifico ci interessava avere delle garanzie sul fatto che la coltivazione di tale cacao non implicasse lo sfruttamento del lavoro minorile. Su nove aziende ci hanno risposto solo in due

Questa era la domanda:

“Buongiorno, ho acquistato [nome prodotto] e vorrei conoscere la provenienza del cacao in esso contenuto. Oltre al paese di provenienza sapreste indicarmi il produttore da cui vi approvvigionate? Avete da darmi garanzie sul fatto che la coltivazione del cacao che utilizzate non implichi lo sfruttamento di lavoro minorile?”

Ed ecco cosa ci è stato risposto:

Rigoni di Asiago per Nocciolata e Nocciolata senza latte: 

Schermata 2016-09-06 a 13.10.05 Schermata 2016-09-06 a 13.10.08

ancora in attesa di risposta

Crema pan di stelle

crema-pan-di-stelle

ancora in attesa di risposta

Valsoia per Crema da spalmare alle nocciole e cacao  (prodotto da Nutkao): 

Schermata 2016-09-06 a 13.10.14

“Le comunichiamo che il cacao utilizzato nella Crema Valsoia proviene dalla Costa d’Avorio e dal Ghana e la sua coltivazione non implica lo sfruttamento di lavoro minorile. Per ragioni di riservatezza non possiamo indicare i nomi dei nostri fornitori di materie prime, tuttavia, per noi è molto importante rassicurarLa che i nostri prodotti sono ottenuti a partire da materie prime che sono state accuratamente selezionate e acquistate da fornitori scelti, perchè in grado di garantirci i più alti standard qualitativi.

La nostra azienda si impegna nel rispetto e tutela della privacy, all’applicazione del principio di imparzialità e delle pari opportunità, alla valorizzazione e formazione delle risorse umane, al rispetto ed applicazione delle norme relative alla sicurezza sul lavoro, all’incoraggiamento dello spirito di iniziativa, della crescita professionale e alla garanzia di un ambiente di lavoro sicuro.

Rimaniamo a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e porgiamo cordiali saluti”

Commento

Si tratta di rassicurazioni che non sono supportate da alcuna informazione, i nomi dei produttori non vengono forniti adducendo come motivazione il rispetto della privacy. Inoltre non ci viene spiegato quali siano i criteri secondo cui le materie prime vengono “accuratamente selezionate”, né quali siano esattamente gli “standard qualitativi” che vanno garantiti.

Altromercato per Cajita (prodotta da Gandola)

    Schermata 2016-09-06 a 13.09.51

“la ringrazio per averci contattato e la informo che con l’acquisto della Cajita, e quindi delle fave di cacao Altromercato, sostiene produttori tra cui Conacado (Repubblica Dominicana) e/o il Ceibo (Bolivia). Lo zucchero di canna proviene dalle cooperative Coopecañera e/o Coopeagri (Costa Rica) e/o da M.S.S. – Mauritius Sugar Syndicate (Isola Mauritius) mentre gli anacardi arrivano dall’India (Elements) e/o da Tabanka (Guinea Bissau). La nostra assicurazione delle buone prassi dei produttori con in quali collaboriamo provengono da un contratto firmato fin dall’inizio della collaborazione, iniziata con ciascuno di loro prima di tutto proprio nella scelta di produttori che si caratterizzassero per la loro gestione cooperativa all’interno e con il loro inserimento nell’organizzazione di commercio equo internazionale (WFTO) che detiene delle regole precise circa il non sfruttamento del lavoro minorile e altre pratiche scorrette. Inoltre viene eseguito un monitoraggio anche tramite viaggi che effettuiamo noi stessi o altri elementi della WFTO.
In allegato trova la Carta Italiana dei Criteri su cui si basa il concetto di commercio equo e solidale.
Le ricordo che tutte queste informazioni sono pubblicate anche sul nostro sito.

Nome e Cognome”

Commento

Altromercato nasce con lo scopo di sostenere le economie solidali del sud del mondo, non è stata quindi una sorpresa che siano stati i primi a rispondere e che abbiano fornito informazioni sufficienti. Se poi si volesse approfondire, sul sito è possibile avere la mappa di tutti i fornitori del consorzio e per ciascuno una scheda dedicata. Questa è trasparenza.

Pernigotti per “Crema gianduia da spalmare” prodotto dalla turca “Sanset”

Schermata 2016-09-06 a 13.29.06

Ancora in attesa di risposta 

Loaker per “Crema Napolitaner”

Schermata 2016-09-06 a 13.31.41

Ancora in attesa di risposta 

Ferrero per Nutella

nutella_alimentare_quotidiano_sosteibile

Ancora in attesa di risposta 

Despar per Crema alle nocciole (prodotta da Nutkao)

crema_nocciole_despar_quotidiano_sosteibile

Ancora in attesa di risposta 

Nutkao per Crema da spalmare Nutkao

nutkao_crema_cacao_quotidiano_sostenibile

Ancora in attesa di risposta 

Elah Dufour Novi per Crema Novi

crema_novi_quotidiano_sostenibile

Ancora in attesa di risposta 

VAI_alla_classifica_bottone

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>