FUNZIONE: Edulcorante, Addensante, Stabilizzante

COS’È

Il polidestrosio è un additivo alimentare sintetico ricavato da destrosio, sorbitolo e acido citrico, costituito da fibra solubile per circa il 90%.

Di colore bianco o lievemente bruno, i polidestrosi si dissolvono in acqua dando soluzioni da incolori a giallo paglierino

UTILIZZI NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

Poiché di sapore dolce ma a basso contenuto di calorie (contiene circa il 25% delle calorie contenute dallo zucchero da tavola periodica), il Polidestrosio viene comunemente utilizzato dall’industria alimentare come dolcificante o sostituto dello zucchero nei cibi a basso contenuto calorico.
Tuttavia, il Polidestrosio viene impiegato anche in qualità di stabilizzante, addensante o mezzo per aumentare il contenuto di fibre nei prodotti: su molte etichette (yogurt, budini, gelati, biscotti e bevande) esso viene infatti classificato come fibra. Tra le altre funzioni, vanno inoltre ricordata, sempre in campo alimentare, quella stabilizzante, addensante e umidificante.

SALUTE

Usato con moderazione, il polidestrosio non comporta particolari rischi per la salute ed è generalmente ben tollerato. Tuttavia, un uso eccessivo o in soggetti particolarmente sensibili, si registrano controindicazioni a livello intestinali, quali gonfiore e flatulenza.
Inoltre, pur essendo un carboidrato, il Polidestrosio ha poco effetto sui livelli di zucchero nel sangue, transitando nell’intestino con un basso assorbimento. Anche per questo motivo, esso ha mostrato benefici nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue se utilizzato nelle diete di persone con diabete di tipo 2: secondo uno studio pubblicato dal Pakistan Journal of Medical Sciences, l’uso di Polidestrosio avrebbe significativamente ridotto i livelli di glucosio nel sangue nei soggetti con diabete di tipo 2 , così come l’abbassamento dei livelli di colesterolo LDL , trigliceridi , lipoproteine e della pressione sanguigna.