E160b - annatto
FUNZIONE: colorante

COS’È L’ANNATTO

L’E160B, meglio noto come annatto, è un colorante giallo-rossiccio derivante dal carotene.  Si estrae dalla Bixa Orellana, una pianta spontanea dell’Amazzonia che si coltiva specialmente in India e in America Centrale. 

L’estrazione può avvenire in due modi: mediante solvente (in questo caso si estrae la bixina) o tramite alcali acquosi (in questo caso si ottiene la norbissina).

UTILIZZI NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

Viene usato tipicamente per colorare di arancione i formaggi e le margarine. m Ma lo si trova anche in gelati, liquori, dessert, cereali per la colazione, prodotti da forno, snack, pesce affumicato  e in qualche caso si può trovare l’E-160B nei dentifrici o per colorare i saponi di arancione.

Nei mercati andini si vende come condimento per la carne.

SALUTE

Da qualche tempo l’EFSA sta conducendo delle indagini sul pigmento dei carotenoidi bissina (E-160B – ANNATTO B) e norbissina (E160B – ANNATTO G), il primo estratto solvente, il secondo estratto alcalino, affermando di non essere in grado di fornire certezze sulla sicurezza alimentare di alcuni componenti alimentari derivati dall’annatto per mancanza di dati.

I valori tossicologici permessi, secondo lo studio EFSA è di 6 mg di bissina al giorno per chilo di peso corporeo
Perla norbissina illimite consentito è di 0.3 mg per chilo di peso corporeo al giorno.

Viene sconsigliato ai bambini perché sospettato di causare potenziali reazioni allergiche.