grasso suino

COS’È

Per grasso suino si intende la parte lipidica contenuta nella carne di maiale (o da essa isolata per mezzo di tecniche differenti). Per legge va indicato in etichetta sotto la dicitura “grasso suino” la parte di carne suina contenente quantità di grasso superiore al 30%.

UTILIZZI NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

Sotto la dicitura grasso suino possiamo trovare lo strutto, ottenuto da una particolare “spremitura” della sugna, oppure parti di carne grassa generiche con un alto contenuto lipidico. Generalmente troviamo il grasso suino nelle preparazioni industriali a base di carne.

SALUTE E AMBIENTE

la composizione nutrizionale del grasso suino varia a seconda della percentuale di grasso contenuta, se si tratta di strutto, è caratterizzato da una discreta quantità di grassi saturi (circa il 30%) e da quantità elevate di colesterolo (circa 100 mg su 100 g). Per questo è un ingrediente da ritenersi poco salutare e da assumere con parsimonia, se non addirittura da evitarsi.

Da un punto di vista ambientale il grasso suino comporta le stesse problematiche delle carni animali in genere ed il suo utilizzo ha un alto impatto sull’ambiente.