FUNZIONE: Ingrediente base

‏COS’E’

La mandorla è il seme commestibile del Mandorlo. Con la denominazione di mandorle è riconosciuto come un prodotto tipico siciliano, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

SALUTE

Le mandorle sono un frutto ricco di trigliceridi, con fortissima presenza di acidi grassi monoinsaturi. All’interno dei semi del mandorlo abbondano anche alcune vitamine (soprattutto la riboflavina e la vit. E), insieme a numerosi sali minerali (manganese, magnesio, calcio, rame e fosforo). Anche l’elevato apporto proteico contribuisce a rendere la mandorla un alimento di prim’ordine, digeribile e molto energetico.
A causa del loro elevato apporto calorico (quasi 600 calorie per 100 grammi), le mandorle devono essere consumate con una certa moderazione

PRODUZIONE E COMMERCIO

L’Italia nel 2010 era il 4° produttore mondiale di mandorle per quantità, con una quota del 4,3% ad oltre 108mila t. Nel 1999 era al terzo posto come produttore mondiale, ma tra il 1999 ed il 2010 si è verificato un boom della produzione statunitense, passata da 631mila tonnellate a oltre 1,4 milioni. A fronte dunque di una diminuzione delle superfici italiane coltivate, diminuite del 12,8% tra il 2006 ed il 2012, con la produzione raccolta scesa nello stesso periodo del 17,5%, gli Stati Uniti, per merito soprattutto delle coltivazioni intensive californiane, sono arrivati a controllare il 55,7% della produzione mondiale per quantità, il 58,9% in valore e ben il 70% dell’export complessivo di mandorle sgusciate e con guscio, ovvero una quota determinante di un mercato che oggi, soltanto alla produzione, vale oltre 7 miliardi di dollari.