FUNZIONE: ingrediente base

COS’È
‏La pera è il frutto (in realtà si tratta di un pomo, un falso frutto) delle piante del genere Pyrus; la più diffusa è la specie Pyrus communis.

‏ORIGINI
‏L’origine antichissima della pera sembra derivare dalle regioni dell’ Europa sud-orientale e da quelle dell’Asia occidentale: per questo si può affermare che la pera è un frutto tipicamente mediterraneo.

‏COLTIVAZIONE
‏La produzione di pere è piuttosto diffusa a livello mondiale: il maggior produttore di pere nel mondo è la Cina (con più del 50% dell’intera produzione mondiale), seguita dall’Italia (25% produzione totale) e dagli Stati Uniti. A livello europeo, dopo l’Italia, i maggiori produttori di questo settore ortofrutticolo sono Spagna, Polonia, Olanda, Francia e Germania.
‏Argentina, Cile, e Sud Africa, destinando all’esportazione la quasi totalità della loro produzione, vantano, nonostante i modesti livelli produttivi, il primato di principali esportatori di pere nel mercato ortofrutticolo mondiale.

‏PROPRIETA’ NUTRIZIONALE
‏Con circa 30-35 calorie per etto, le pere sono considerate una tipologia di frutta fresca poco calorica: la pera è infatti composta per l’84% di acqua. Gli zuccheri disponibili (quindi digeribili) delle pere sono costituiti prevalentemente da monosaccaridi e per la precisione dal fruttosio. Vitamine delle pere: le pere contengono buone quantità di vitamine. i sali minerali sono invece diversi ed abbondanti; tra tutti spicca il potassio (K).

‏UTILIZZI
‏In ambito gastronomico la pera viene ampiamente utilizzata per il consumo pfresco, per la cottura e per la preparazione di dolci e succhi di frutta.