vaniglia
FUNZIONE: aroma

COS’È LA VANIGLIA

La vaniglia è una pianta originaria del Messico appartenente alla famiglia delle orchidacee.

COLTIVAZIONE

La coltivazione della vaniglia richiede climi molto caldi e umidi. Generalmente il suo habitat è il sottobosco delle foreste tropicali, ma viene coltivata artificialmente anche in serra.
Il Madagascar e l’Indonesia sono i maggiori produttori mondiali di Vaniglia. 

UTILIZZI NELL’INDUSTRIA ALIMENTARE

La vaniglia è l’aroma in assoluto più diffuso nell’industria alimentare, soprattutto nel settore dolciario. Multinazionali come Nestlé e Unilever rappresentano i maggiori acquirenti di vaniglia a livello mondiale, e sono in grado di influire sensibilmente sul prezzo di mercato di questa pianta aromatica, che, già suscettibile delle influenze climatiche che ne possono pregiudicare i raccolti, è soggetta a grosse speculazioni, poiché, essendo un prodotto facilmente conservabile e stockabile, offre la possibilità ai grossisti di approfittano delle variazioni di prezzo a loro vantaggio. 

Variazioni di prezzo che sono spesso determinate dai frequenti cicloni che si abbattono nelle zone subtropicali dove generalmente viene coltivata la vaniglia.

SOCIETÀ

Unilever da sola rappresenta il maggiore acquirente mondiale di vaniglia e acquista circa l’8% di tutta la vaniglia prodotta in Madagascar (behind the brands). Purtroppo la coltivazione di vaniglia in Madagascar da parte di piccole realtà agricole è afflitta da un’endemica insostenibilità produttiva e dalla piaga del lavoro minorile. Secondo una stima dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro, il lavoro minorile nella produzione della vaniglia  coinvolge un terzo di tutti i bambini del Madagascar tra i 12 e i 17 anni. 

In risposta a questo, Unilever sostiene di approvvigionarsi solo da grossi fornitori che sottoscrivono il codice etico aziendale e che attuano con i loro fornitori le pratiche necessarie affinché il lavoro minorile non venga impiegato. Nonostante Unilever stia attivando importanti programmi di aiuto alle comunità locali di coltivatori, controllare completamente una filiera così estesa e capillare non è un obbiettivo facile. Inoltre i recenti impegni intrapresi da grosse multinazionali come Mars, Nestlé, Unilever e Kraft non bastano ad assicurare ai coltivatori prezzi equi per il loro lavoro

 

https://www.moneyweb.co.za/archive/20000-children-work-in-madagascar-vanilla-producti/

https://www.behindthebrands.org/en//~/media/Download-files/bp166-behind-brands-260213-en.ashx