creme-spalmabili-sostenibili-classifica
VAI_alla_classifica_bottone

Mercato

Per creme spalmabili si intende generalmente un prodotto cremoso a base di cacao e nocciole. Il mercato italiano delle creme spalmabili va oltre i 360 milioni di euro (Nielsen 2018) e di questi,  Nutella Ferrero detiene l’82% (2016).

Però, se fino a qualche tempo fa Nutella era sinonimo di crema spalmabile, ultimamente sugli scaffali  hanno fatto la loro comparsa nuovi prodotti che offrono caratteristiche differenziate per i consumatori  sempre più attenti a ciò che comprano. La questione dell’olio di palma è stato un esempio di come la volontà dei consumatori sia stata in grado di modificare le scelte delle aziende. 

Salute

La premessa è sempre quella che introduce molte delle categorie di prodotti prese in analisi: le creme spalmabili non sono un alimento indispensabile per la nostra alimentazione quotidiana. Se proprio ci si vuole concedere uno sfizio, ci sono diverse ricette che insegnano come prepararle una crema di nocciole in poco tempo.  Fatta la dovuta premessa ecco i fattori da prendere in analisi da un punto di vista nutrizionale:

zuccheri

Generalmente basta dare uno sguardo agli ingredienti per notare che maggiore sarà la quantità di cacao e nocciole, minore la quantità di zucchero. Grazie ai filtri di ricerca QS è possibile ordinare i prodotti anche in base al contenuto di zuccheri. Vediamo così che i due prodotti, tra quelli segnalati dagli utenti, che contengono meno zuccheri sono Cuor di Gianduia Spalmabile Choco Health e La Moretta Probios.

grassi saturi

Attraverso i filtri di QS è possibile ordinare i prodotti in classifica anche in base ai grassi saturi. A contenere la maggior quantità di grassi saturi è Crema Gianduia nero da spalmare – Pernigotti con 23 grammi su 100 di prodotto.

Ambiente

Da un punto di vista ambientale sarebbe preferibile prediligere un prodotto biologico, che non contenga derivati animali (con i nostri filtri puoi visualizzare anche solo le creme da spalmare vegan) e con ingredienti il più possibile locali.

FILIERA E TRASPARENZA
Nella maggior parte dei casi non vengono fornite informazioni sulla provenienza degli ingredienti, fanno eccezione Crema Pan di Stelle che fornisce sul sito informazioni sulla provenienza di tutti gli ingredienti dei prodotti a marchio Pan di Stelle, Crema da spalmare Valsoia e Cajita Altromercato che hanno risposto alla nostra domanda sulla provenienza del cacao

Società

L’ingrediente presente nelle creme spalmabili che potenzialmente proviene da una filiera controversa è il cacao

retroscena sociali sono simili a quelli che stanno dietro alla produzione di te e caffè. I lavoratori agricoli sono spesso sfruttati e sottopagati, a vantaggio delle multinazionali in grado di mantenere i costi molto bassi bassi in virtù del loro netto predominio su tutti gli altri attori della catena commerciale.  Il lavoro minorile inoltre è ancora un problema diffuso nelle coltivazioni del sud del mondo e  le condizioni di lavoro sono spesso carenti dal punto di vista dei diritti e dell’igiene.

Dei prodotti presi in considerazione solo Altromercato ci da assicurazioni sull’assenza di sfruttamento da lavoro minorile.

Alla luce di queste criticità il cioccolato proveniente dal commercio equo e solidale (Fair Trade) rappresenta sicuramente la scelta migliore. Nel 2017 la commercializzazione di cacao “fair trade” è aumentato del 57% rispetto all’anno precedente.

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>