Abbiamo testato MyFoody, l'app nata da un'idea di Francesco Gilberti per contrastare gli sprechi alimentari e permettere agli utenti di risparmiare.

Scarichiamo l’applicazione anti-spreco e dopo esserci registrati impostiamo i luoghi dove viviamo e dove lavoriamo. L’app individuerà i negozi o supermercati più vicini a noi che aderiscono all’iniziativa, offrendo prodotti vicini alla data di scadenza. Possiamo visualizzare il prezzo scontato e  il numero di pezzi disponibili in negozio. I prodotti caricati dunque sono quelli a rischio spreco. Una volta individuato il prodotto di nostro interesse potremo recarci al negozio ed effettuare l’acquisto.

Il sistema consente di venire geolocalizzati e di visualizzare su una mappa negozi più vicini a noi. È possibile effettuare la ricerca anche per specifico prodotto, o creare, sulla base della nostra ricerca, una personale lista della spesa cliccando sull’opzione “inserisci in lista della spesa”.

Tra le opzioni disponibili c’è un filtro per categorie di prodotto con possibilità di selezionare lo sconto con un range che va da un minimo del 10% ad un massimo di 50%.
Nella sezione notifiche è possibile impostare la frequenza con cui l’app ci indica i nuovi prodotti inseriti dai negozi da noi salvati come preferiti.

L’idea è buona e si rifà ad un modello già diffuso all’estero. L’unico rischio è quello di dover percorrere diversi chilometri  per fare una spesa completa poiché non sono molti i prodotti ancora disponibili. Inoltre c’è la possibilità che i prodotti ricercati siano già esauriti nel frattempo, poiché il prodotto disponibile, spesso per 1 o 2 pezzi, potrebbe esser già venduto.

Ancora sono pochi i negozi aderenti all’iniziativa e prima di poter dare un giudizio definitivo aspettiamo di vedere come si sviluppa il progetto. Ad maiora MyFoody.

commenti (0 )

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>